Brainstorming – il modo per trovare la soluzione migliore

squadra durante il brainstorming

Avete un progetto importante che vi aspetta e non sapete come svilupparlo? State cercando di elaborare una strategia promozionale, ma vi manca l’energia creativa? Allora usate il brainstorming! Scopri come utilizzare questo metodo a tuo vantaggio.

Definizione e principi di un brainstorming efficace⚡🧠

Il brainstorming, o tempesta di cervelli [brain “cervello” e storm “tempesta”], è un metodo di risoluzione creativa dei problemi che prevede la raccolta di idee in gruppo e il loro sviluppo. L’imprenditore e manager americano Alex Osborn è riconosciuto come l’autore di questo metodo, che descrive nel suo libro del 1942 “How to Think Up”. Secondo lo stesso creatore, lavorare collettivamente su un problema, se vengono soddisfatte determinate condizioni, è più efficace che affrontarlo individualmente. Come prepararsi al brainstorming per ottenere i migliori risultati?

Regole per il brainstorming – cosa tenere a mente

  • Conta la quantità, non la qualità: nella prima fase, cerchiamo di avere il maggior numero possibile di proposte diverse.
  • Le critiche vengono scartate: partiamo dal presupposto che tutte le soluzioni siano pertinenti e ugualmente valide. Nessuna opzione deve essere apertamente criticata, poiché ciò potrebbe indurre i membri della discussione a smettere di contribuire per paura di una valutazione negativa.
  • Combinazione e perfezionamento – le idee possono essere combinate tra loro e ulteriormente sviluppate. In questo modo è molto più facile trovare la soluzione più adatta.
  • Apertura – anche se un’idea presentata sembra insensata o strana a primo impatto, è giusto apprezzarla ed esprimere gratitudine. Questo incoraggerà gli altri partecipanti a essere ancora più creativi.

Prepararsi adeguatamente

Il metodo del pensiero in gruppo viene utilizzato molto spesso in diverse aziende per sviluppare il pieno potenziale di un’idea, scoprire nuove possibilità o sviluppare una strategia. In un’azienda, il brainstorming è spesso il punto di partenza per un ulteriore lavoro. Se volete sfruttare le opportunità che offre, è utile sapere come organizzare una sessione che ne faccia uso. Prima di tutto:

  • Identifica i partecipanti – il gruppo dovrebbe essere composto da 5-10 persone. Se il gruppo coinvolto è troppo numeroso, è più difficile da controllare e la sessione potrebbe non produrre i giusti risultati. È anche una buona idea garantire il comfort di ogni persona presente durante la riunione.
  • Scegli un mediatore – è consigliabile decidere in anticipo chi guiderà la riunione e, se necessario, riporterà la discussione sulla giusta strada. Il membro del gruppo scelto deve conoscere bene il problema e i partecipanti ed essere paziente ed empatico.
  • Il tempo è fondamentale – la sessione non dovrebbe durare più di un’ora. Una tempistica rigorosa aiuterà a controllare il flusso della riunione e a motivare il gruppo.
  • Definisci lo scopo della discussione – prima di organizzare la riunione, definire il problema da risolvere e l’obiettivo da raggiungere. Chiarire le esigenze renderà più facile procedere.
  • Ricorda di usare gli strumenti giusti – quando pianifichi, non dimenticarti di usare gli strumenti giusti per annotare tutte le idee che ti vengono in mente. Se si preferiscono soluzioni più semplici o non si è sicuri che questo sia il metodo giusto per il proprio problema, usa in prima battuta un semplice foglio di carta e una penna. In questo modo potrai verificare come funziona il brainstorming nel tuo caso. Tuttavia, se sei alla ricerca di uno strumento comprovato che ti permetterà di prendere appunti in modo visibile a tutto il gruppo, puoi scegliere tra le seguenti opzioni:

 

  • Lavagne magnetiche bianche – grazie alle loro proprietà, sono il supporto perfetto per varie sessioni, comprese quelle di lavoro. Scrivibili con pennarelli cancellabili, potrai utilizzare la loro superficie per annotare tutte le soluzioni che emergono durante la discussione. Il testo può essere cancellato altrettanto rapidamente con un semplice panno o un cancellino.
  • Lavagna gesso magnetiche – funziona se preferite opzioni più classiche. Permette inoltre di raccogliere tutte le idee del gruppo in un unico posto. È possibile creare elenchi estesi utilizzando pennarelli a gesso o i classici gessetti.
  • Bacheca in sughero – è un’opzione che si può usare anche come supporto per il brainstorming. Chiedete ai partecipanti alla riunione di scrivere le loro idee su foglietti di carta, che poi appenderete alla superficie in sughero. In questo modo tutte le soluzioni verranno visualizzate chiaramente.

 

  • Discuti – una volta presentate tutte le idee, discutete insieme le proposte. Se ci sono dubbi sul senso delle opzioni, assicuratevi di chiarirli con i vostri partecipanti. Questo è anche il momento per eliminare i doppioni e raggruppare le idee: garantire l’ordine è una preparazione importante per la fase successiva.
  • Decidi – in questa parte della riunione si seleziona una o più opzioni migliori, che saranno poi implementate o sviluppate ulteriormente.

Brainstorming – esempi

Un brainstorming svolto correttamente può essere suddiviso in tre fasi principali: raccolta delle idee, discussione e selezione. Tra le tecniche interessanti che contengono gli elementi indicati, riportiamo:

  1. il metodo 635 – in questo approccio, 6 è il numero di partecipanti, 3 il numero di idee da discutere e 5 il numero di minuti durante i quali devono essere proposte le soluzioni. A ogni partecipante alla riunione viene dato un foglio di carta su cui riportare 3 idee in 5 minuti. Poi passa gli appunti alla persona successiva, che ha il compito di aggiungere le sue 3 idee per 5 minuti, e può anche ampliare le proposte dell’altro partecipante. Il termine è raggiunto quando il foglio di carta viene restituito al suo proprietario.
  2. Brainstorming individuale – i partecipanti scrivono le loro idee in privato e in un momento a loro scelta. Una volta raccolti gli appunti di tutti i partecipanti, ha luogo il processo di analisi e valutazione.
  3. Rolestorming – i partecipanti assumono ruoli diversi, ad esempio direttore di dipartimento o amministratore delegato, e da questa posizione propongono idee pertinenti alla posizione. Si tratta di un metodo che richiede fiducia e viene solitamente utilizzato in aziende in cui i dipendenti sono collaborativi.
  4. Philips 66 – un ottimo metodo se per qualche motivo il gruppo è numeroso e possiamo dividere i partecipanti in 6 squadre. Ognuno ha 6 minuti per proporre il maggior numero possibile di idee. Poi tutte le squadre si riuniscono e presentano i risultati.
  5. Brainstorming inverso – è un approccio molto interessante. Utilizza gli stessi principi del brainstorming classico, ma in questo caso l’attenzione si concentra su come raggiungere l’obiettivo opposto a quello desiderato. Ad esempio: “Cosa fare per non vincere la gara d’appalto?”. In questo modo si ottiene un elenco di rischi e suggerimenti su cosa evitare per avere riuscire a vincere la gara.

Vantaggi del brainstorming

L’organizzazione di una sessione di brainstorming presenta numerosi vantaggi. Innanzitutto, incoraggia la creatività e il pensiero fuori dagli schemi. Quando progettano o pianificano le attività aziendali, i dipendenti spesso cadono nella routine e si limitano a soluzioni standard. Con lo scambio di idee in gruppo è possibile rompere questo schema. Un ulteriore vantaggio è l’integrazione reciproca dei membri della conversazione, che migliora i rapporti di lavoro e si traduce in efficienza lavorativa.

Il brainstorming permette anche di sfruttare la diversità all’interno del gruppo: Anna del reparto marketing può avere pensieri ed esperienze diverse da Chiara della logistica. Altri punti di vista offrono l’opportunità di guardare un problema da più prospettive. Questo si riflette nella generazione di un maggior numero di idee che possono essere migliori di quelle che sarebbero state generate lavorando sul compito individualmente.

Scopri di più: Il metodo SMART – come definire e si formulare gli obiettivi?

Questa voce è stata pubblicata in Consiglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lavagne Magnetiche
Powered by Trust.Reviews